Altra decsione UE sul deposito di marchio in malafede (caso “Agate”)

Trib. UE 29.09.2021, T-592/20, Universe Agro c. EUIPO, decide una lite su deposito di marchio in malafedee ex art. 59.1.b reg. 2017/1001.

Il marchio denominativo <Agate> era stato chiesto in registrazione in sede europea e concesso per pneumatici

Ma ci fu opposizione da titolare cinese di marchio complesso confondibile che da tempo vendeva in Romania: egli provò di essere stato solo anticipato su un segno che lui usava da tempo ma che non aveva ancora registrato.

Il marchio viene annullato per riscontro di malafede al momento del deposito. Segue conferma in sede di reclamo amministrativo.

Ora anche il primo grado giudiziale conferma le decisioni ammnisitrative.

La sentenza non offre spunti interssanti sotto il profilo giuridico astratto, ma solo sotto quello fattual probatorio. Possono invece essere di qualche interesse infatti le insidiose eccezioni dedotte dal depositante bulgaro per negare la propria malafede.,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *